SAFETY BOX

Pulci in sicurezza

Micro-spettacolo in scatola di Chiara Trevisan
per uno spettatore alla volta, sul tema della sicurezza sul lavoro

LO SPETTACOLO

Safety Box

Safety Box

Una baracca gialla, una scatola. Le pulci di un famoso Circo stanno costruendo casa e hanno allestito per voi, nel loro particolarissimo e delirante stile, una VISITA GUIDATA PERSONALIZZATA (uno alla volta) al bizzarro cantiere.

Ogni visitatore può scegliere quale settore visitare e da quale pulce farsi guidare:  Allacciate la cintura con Bruno, trattenete il fiato con Kabiri, spalancate gli occhi con Kurtz, mettete a posto la testa con Bobby. Indossa il Dispositivo di Protezione Individuale adeguato ( casco, mascherina, scarpe anti-infortunio, imbragature, ecc.)  e viene fatto accomodare su una cassa davanti all’oculare. Inforcate un paio di cuffie anti-rumore, assiste al suo micro-spettacolo dentro la scatola, accompagnato dalla pulce-guida.

LA GENESI – Sicurezza e comunicazione

Da una suggestione dell’Ing. Giuseppe Amaro (GAE Enginering, Torino), nasce questo esperimento di spettacolo in scatola, sul tema delle sicurezza sul lavoro. La Safety Box fa parte di un progetto articolato che ha per committenti l’Ingegnere stesso e il grande cantiere milanese di Porta Nuova – Garibaldi, ed è realizzato in collaborazione con  lo studio torinese Avventura Urbana (architetti, urbanisti, comunicatori, ecc. esperti di progettazione partecipata e gestione creativa delle politiche pubbliche e degli interventi privati sul territorio).

Sono stati identificati i messaggi da trasmettere, partendo da ricerche sul campo e analisi dei maggiori rischi che si corrono in un cantiere e degli ostacoli comunicativi al riguardo.
Si è deciso di utilizzare il linguaggio teatrale, strategia anomala in ambiente edilizio, per veicolare i contenuti relativi alla sicurezza sia agli addetti ai lavori che a un pubblico normale.
Infine, ci si è mossi per portare contenuto e contenitore in uno spazio alternativo  a quello teatrale come ai luoghi pubblici comunemente intesi: il cantiere, appunto.

Il linguaggio ironico e l’approccio emozionale al tema della sicurezza corrispondono ad un innovativo atteggiamento di cura e di attenzione del committente dei confronti del lavoratore.
Gli spettacoli hanno una durata massima di 4 minuti e i temi affrontati, rigorosamente in modo ironico e umoristico, sono stati definiti in collaborazione con il committente.

La formula comunicativa originale ha consentito, inoltre, di estendere il progetto educativo fuori dai confini del cantiere, sottolineando la trasversalità del concetto di sicurezza in ambito domestico e quotidiano attraverso l’inserimento dello spettacolo in manifestazioni teatrali e dedicate al pubblico giovane.

STORICO
La presentazione dello spettacolo è avvenuta il 29-30 maggio 2010, nell’area di cantiere Porta Nuova – Garibaldi City Life (Milano) nel corso della festa che ha visto protagonisti gli operai, le loro famiglie e i bambini della città.
Nel 2011 è stato presentato agli operai durante la giornata dedicata a “La sicurezza ti premia” (Milano, Fondazione Catella).
Il debutto nel circuito teatrale è stato inserito all’interno della Vetrina Teatro Figura Piemonte di Pinerolo dal 21 al 23 giungo 2010 e confermato con la presenza alla Vetrina Giocateatro 2011 e al V° Festival RE-GENERATION – THEATRE NOUVELLE GENERATION di Lyon

Il 19, 22 e 23 luglio 2013 la Safety Box è entrata nel cantiere della Torre per la sede Unica della Regione Piemonte, in costruzione a Torino, fino a fine 2014. I lavoratori hanno potuto fare un giro nel cantiere più piccolo del mondo, esplorare e commentare un punto di vista sulla sicurezza… decisamente acrobatico.

– altre foto nella sezione “Immagini”-

INFORMAZIONI TECNICHE
Lo spettacolo, collocabile in luoghi pubblici come cantieri privati, è allestito all’interno di una scatola di piccole dimensioni (40x40x60 cm), cui un singolo spettatore alla volta accede con il solo sguardo, e il supporto audio attraverso delle cuffie auricolari, per assistere a micro-performance  della durata massima di 4 minuti. La tecnica utilizzata è quella del Teatro d’Oggetti.

Scheda tecnica disponibile su richiesta

La Safety Box è stata prodotta
da GAE Enginering
in collaborazione con
Regione Piemonte e Associazione C’era l’acca

 Il progetto IN-SICUREZZA, la Safety Box è stato presentato e discusso nel corso del seminario “Les artistes parlent aux artistes” a Neerpelt (BE), nel febbraio 2010, organizzato da IN SITU (rete europea per la creazione artistica nello spazio pubblico).

Costruzione Guido Bertotti
ScenografieAndrea Giuliani
Grafica e immagineAndrea Bertotti
Suono Fabio Viana
Musiche Kevin MacLeod

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...